IT EN ES

La cella dell'amore

è sempre aperta

Affida a san Massimiliano Kolbe i tuoi desideri, sogni e attese. 

Le missionarie ricorderanno tutti i giorni la tua preghiera e il 14 di ogni mese, memoria del suo martirio, la porteranno alla cella nel campo di Auschwitz in cui ha donato la vita al posto di un altro uomo, chiedendo per te la sua luminosa intercessione.

 

 

Un momento di riflessione e preghiera

Recitiamo insieme la Coroncina ogni 14 del mese,
per pregare san Massimiliano Kolbe in comunione di cuori e di intenti,
facendola precedere da una breve riflessione kolbiana (mensile).

 

ENTRA NEL BLOG 

 

TESTIMONIANZE

 

Primo piano

Erano trascorse quasi due settimane da quando Massimiliano Kolbe con altri 9 prigionieri era stato rinchiuso nella cella della fame del blocco 11. Giorni di intensa sofferenza, di rinnovata offerta all’Immacolata e di tempo prezioso per consolare i suoi compagni, per preparali all’ingresso nell’eternità, per benedire i corpi martoriati dalla fame e dalla sofferenza prima di essere portati al forno crematorio. Giorni di preghiera continua che dalla cella di Kolbe si diffondeva per tutto il sotterraneo...

Come aiutarci

La Casa di spiritualità e accoglienza fa parte del Centro San Massimiliano, animato dai Frati Minori Conventuali e dalle Missionarie dell’Immacolata Padre Kolbe, sorto per tenere viva la memoria della Shoah e la testimonianza di san Massimiliano, martire della carità.

Loading…