IT EN ES

Il viaggio di Faccenda

Tutto ha origine da un sì

La storia della Romagna di metà del ‘900 è costellata da grandi uomini, sorretti da una fede certa e concreta, che li ha resi eccezionalmente carismatici e li ha spinti alla realizzazione di importanti opere sociali: padre Luigi Faccenda è stato uno di questi!

Per consentire a tutti di incontrare questo sacerdote, nato a San Benedetto Val di Sambro (Bologna) il 24 agosto 1920 e tornato alla Casa del Padre il 9 ottobre 2005, a Borgonuovo di Sasso Marconi è stato realizzato un percorso esperienziale, attraverso i luoghi più significativi in cui ha vissuto e ha svolto la sua missione evangelica, giunta oggi in tutto il mondo.

Da circa due anni, in occasione del centenario della nascita di padre Luigi, un team ha lavorando alla selezione dei testi, degli oggetti, delle fotografie e dei filmati che possono documentare al meglio la sua storia e la sua vocazione. Oltre a questo, si è avviata una ristrutturazione attenta e rispettosa delle stanze più personali, per consentire ai visitatori di cogliere i suoi tratti essenziali: umani e ideali. Lo studio dove lavorava ai contenuti della rivista, la sua “insostituibile” penna stilografica, la scrivania dove incontrava le persone che chiedevano di potergli parlare, i proiettori e le cineprese che usava come “armi” di evangelizzazione, la stanza da letto dove trascorse i giorni di malattia… fanno parte di un percorso multimediale che ha lo scopo di mostrare la pienezza di vita ricevuta da padre Faccenda attraverso il sì detto alla sua vocazione.

La storia ha inizio con un ragazzino di dodici anni dalla salute incerta, desideroso di partire verso terre lontane per annunciare e condividere la bellezza della fede cristiana. Ma, come spesso accade, incontri e imprevisti modificano i programmi e spingono ad arrivare alla meta attraverso strade sconosciute. La vita di Faccenda è ricca di incontri con le persone più disparate, da lui sempre accolte come fratelli amati indipendentemente dalla razza, dalla fede, dal credo politico, ed è ovviamente colma di imprevisti, da lui colti non come casualità ma come nuove circostanze da percorrere e da scoprire.

La sua vita diventa così un’avventura che coinvolge migliaia di persone in tutto il mondo, sorrette e animate dalla sua stessa fede. Visitando il nuovo spazio a lui dedicato, si potranno ascoltare le testimonianze delle prime missionarie e di quelle che oggi vivono in Argentina, Stati Uniti, Bolivia, Lussemburgo, Polonia e Brasile, sentendo dalla loro stessa voce cosa le abbia conquistate la prima volta e cosa gli consenta di ripetere ogni giorno “Sì”, anche di fronte alle dure circostanze che si presentano. Grazie al sì di ciascuno di noi «il seme piantato tanti anni fa oggi è una solida pianta che fiorisce e porta frutto». Questa è una delle tante metafore che padre Faccenda utilizzava nei suoi discorsi e che il visitatore ritroverà citate in varie forme (scenografie, video, realtà aumentata) visitando la sede di Borgonuovo.

Per godere appieno dei contenuti presenti nel percorso di mostra, è stata realizzata un’app dedicata, attraverso la quale sarà possibile fruire dei contenuti multimediali di approfondimento collegati agli oggetti e agli spazi espositivi.

L’invito è di fare il primo passo e visitare questo meraviglioso luogo immerso nel verde e diventare, per un breve o lungo tratto di strada, compagni di viaggio di padre Luigi Faccenda.

Emanuele Fanti e Otello Cenci (di Made Officina Creativa - creatori del percorso)

******

Il percorso multimediale ha sede presso la Casa dell'Immacolata, in viale Giovanni XXIII, 17 - Borgonuovo (BO). Si possono prenotare le visite chiamando al numero di telf. 051.845002. 

 

**********

Il video dell'inaugurazione del percorso

 

Primo piano

La Medaglia miracolosa ha stupito il mondo e tuttora lo stupisce, perché continua ad essere prodotta, diffusa e ricercata. Eppure non è che un "punto", un oggetto piccolissimo! Ma Dio ha scelto quello che è nulla per arricchirlo con i suoi doni. La Medaglia, dono di Maria, è come un sole, essa riscalda i nostri cuori, facendoci sentire il suo abbraccio di Madre.

Le testimonianze, la storia, la novena.

Come aiutarci

«L’amore è il segreto di Dio.
Davanti a Lui non c’è il grande, il piccolo, il molto, il poco, ma solo l’amore»
(padre Luigi M. Faccenda)

Se possiedi un talento particolare da condividere con gratuità e generosità contattaci, ogni tuo piccolo o grande apporto verrà accolto come un dono prezioso.

Il tuo piccolo gesto d’amore può cambiare la storia e rendere il mondo un posto migliore.

Loading…