IT EN ES

Preghiere di affidamento

AFFIDAMENTO PERSONALE

Vergine Immacolata, Madre di Dio e dell’umanità, ti accolgo come dono di Gesù dalla croce e mi affido interamente a te.

Ti offro tutta la mia vita, quello che sono, che amo e che ho, perché risplenda in me la bellezza di Cristo. Aiutami ad essere docile allo Spirito e a vivere con gioia la mia vocazione nella Chiesa, per cooperare alla tua missione materna e orientare a Dio il cuore di ogni uomo.

Tu che hai guidato san Massimiliano Kolbe  ad amare senza misura, insegnami ad essere testimone del Vangelo e a fare della mia vita un dono.

Ti affido le persone che incontrerò e ti offro il lavoro, le gioie e le sofferenze di questo giorno. Amen.

 

PREGHIERA DELLA FAMIGLIA

Maria, tu che hai vissuto a Nazaret insieme a Gesù e a Giuseppe, in una casa semplice e luminosa, desideriamo aprirti le porte dei nostri cuori. Vieni e rimani in mezzo a noi, affinché possiamo crescere nel dialogo, nella tenerezza e nel perdono reciproco.

Tu che sei stata pellegrina nella fede, aiutaci a mettere Dio al centro e ad affrontare le prove più difficili con fiducia e speranza. Donaci il coraggio di un amore per sempre, aperto alla vita e generoso nella solidarietà.

Ti affidiamo con gioia quello che siamo, che abbiamo, che amiamo, i nostri sogni e i progetti futuri. Prendici per mano e accompagnaci ogni giorno nel nostro cammino. Amen.

PREGHIERA DELL'AMMALATO

Maria, Madre tenera e forte, nella tua vita hai sperimentato più volte la prova e il dolore, ma sei rimasta con Gesù anche sotto la croce, con la lampada della speranza sempre accesa. Mi rivolgo a te con fiducia.

Ti offro tutta la mia vita, quello che sono, che amo, che ho. Aiutami ad accogliere la mia fragilità e sofferenza, ad affrontare la solitudine e le tante domande che porto nel cuore.

Tienimi per mano, fa’ che non perda mai la fede e l’amore, che sappia donare un sorriso a chi mi è vicino e a chi si prende cura di me.

Avvolgimi nel manto della tua consolazione, oggi e sempre. Amen.

 

AFFIDAMENTO DEI BAMBINI

Maria, tu sei la mamma di tutti. Gesù ci ha affidati a te dalla croce e tu, da quel giorno, hai accolto anche me fra le tue braccia.

Grazie per il bene che mi vuoi. Oggi affido a te con fiducia la mia vita, la mia famiglia, i miei amici e tutti i miei sogni.

Aiutami a crescere, a scegliere il bene e ad amare gli altri come Gesù. Dammi un cuore grande e generoso per fare felici quelli  che incontrerò, come ha fatto san Massimiliano Kolbe.

Scrivi il mio nome nel tuo cuore e stammi sempre vicino. Amen.

 

 

Primo piano

Un'antica tradizione rabbinica riferisce che Adamo, prima del peccato, era rivestito di luce e fu solo col peccato che la luce si trasformò in pelle, così che la vera nudità dei progenitori consistette non nel loro essere scoperti ma nel venire coperti da uno spessore che nascondeva ormai la luce dell'inizio dell'uomo, e la tunica di bellezza divenne la tunica di pelle. Quando verrà il Messia, la pelle cederà nuovamente il posto alla luce dell'inizio: il nuovo Adamo sarà l'Adamo di luce.

Entra nella pagina e ascolta "La trasfigurazione: tra la luce e la discesa" su Spreaker.

Come aiutarci

L’affidamento è il gesto di fede con cui accogliamo Maria come madre. L’itinerario si realizza in un ciclo di incontri periodici, personali o di gruppo.

Caterina Labouré, Parigi 27 novembre 1830: "Tutti coloro che la porteranno al collo riceveranno molte grazie; saranno colmati di benefici quanti la porteranno con fede".

Maria, ti accolgo come dono di Gesù dalla croce e mi affido interamente a te. Ti offro quello che sono, che amo e che ho, perché risplenda in me la bellezza di Cristo.

Loading…