IT EN ES
Primo piano

In questa pagina di Vangelo (Gv 2,13-25) Gesù ci invita a rovesciare la logica del dare-avere, del vendere-comprare, anche nei confronti di Dio, modi che offendono l’amore che mai si impone, mai si può comprare. Per Gesù non esiste l’economia di scambio, ma quella della grazia e del dono. Dio non chiede sacrifici, dona e basta! Un Dio che non ci saremo mai aspettati. Con il gesto della frusta Gesù sta rivelando il vero volto di Suo Padre, il rovesciare i tavoli dei mercanti al tempio segna l’inizio della missione di Gesù, è un gesto profetico, e ci fa capire che la vita è puro dono. Il tempio nuovo è l’amore.

Entra nella pagina e ascolta "La trasfigurazione: tra la luce e la discesa" su Spreaker.

Come aiutarci

Dal 15 settembre 2014 siamo presenti in Umbria, nella diocesi di Città di Castello, nella terra di Francesco e Chiara, per attingere alle radici francescane.

Accogliamo singoli o piccoli gruppi per: esercizi spirituali in gruppo o personalmente guidati, ascolto pregato e condiviso della Parola...

La Casa di preghiera è il “polmone dello Spirito”. Il Tabor che trasfigura colui che vi sale con fede e umiltà. P. Luigi Faccenda.

Loading…