IT EN ES

Affidamento a Maria

«Fare l’itinerario di affidamento a Maria è stato il mio modo di ringraziare Maria, di confermarle che mi fido, che desidero ascoltarla, per imparare da lei e per crescere in quelle parti di me acerbe, che hanno ancora bisogno di essere plasmate». Francesca

 

Tutti facciamo esperienza di quanto è tenero e forte l’amore di una madre, per questo possiamo comprendere che Maria è veramente un raggio della tenerezza di Dio, il suo volto materno. "Ecco tua Madre", è il dono di Gesù dalla Croce al discepolo amato, che da quell’ora la prese con sé, fra le sue cose più care (Gv 19,25-27). San Massimiliano Kolbe si stupiva davanti a questo regalo dell’amore di Dio: «Che cosa avresti potuto darmi ancora, o Dio, dopo esserti già offerto a me in proprietà? Il tuo cuore, ardente di amore verso di me, ti ha suggerito ancora un altro dono; sì, un altro dono ancora!» (Scritti Kolbe, 1145).

"Ecco tua Madre", è il dono che Gesù, oggi, fa a ciascuno di noi. Ed è un invito ad accoglierla «in tutto lo spazio della nostra vita interiore» (Giovanni Paolo II, Redemptoris Mater, 45) e ad entrare in una relazione piena di fiducia con lei. 

Affidarsi alla Madre è mettere in buone mani il nostro cammino di fede. È mettersi in viaggio con lei in quell’avventura affascinate e ardua che è seguire Gesù.  Per questo vi proponiamo un percorso, un itinerario di preparazione all’affidamento a Maria, per conoscerla di più, per accogliere questo dono che Gesù ci ha regalato e scoprire con lei la bellezza di essere figli amati di un Padre ricco di misericordia e di amore.

 

 SEGUI IL BLOG AFFIDAMENTO A MARIA

 

Primo piano

«Artefici del presente, responsabili del futuro. Queste parole-slogan ci hanno accompagnato in quest’ultimo anno e oggi abbiamo la gioia di poterle ripetere insieme. Siamo qui per rendere grazie al Signore per il dono di padre Luigi Faccenda, francescano conventuale e fondatore della nostra Famiglia consacrata, nel centenario della sua nascita e nel 16° anniversario della sua morte...».

Il saluto della direttrice generale Giovanna Venturi.

 

Come aiutarci

L’affidamento è il gesto di fede con cui accogliamo Maria come madre. L’itinerario si realizza in un ciclo di incontri periodici, personali o di gruppo, in presenza e online.

Caterina Labouré, Parigi 27 novembre 1830: "Tutti coloro che la porteranno al collo riceveranno molte grazie; saranno colmati di benefici quanti la porteranno con fede".

Maria, ti accolgo come dono di Gesù dalla croce e mi affido interamente a te. Ti offro quello che sono, che amo e che ho, perché risplenda in me la bellezza di Cristo.

Loading…