1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
Contenuto della pagina

Celebrazione Eucaristica a Borgonuovo BO

Ricordando padre Luigi Faccenda

 
Padre Sebastiano Quaglio ci ha di nuovo stupito con una delle sue tante iniziative dettate da intuizioni e desideri del cuore e dello spirito. Presente in questi giorni nel  Villaggio dell’Immacolata di Borgonuovo con alcuni dei Missionari dell’Immacolata padre Kolbe (dei quali è co-fondatore) ha voluto celebrare una Messa nel luogo dove padre Luigi Faccenda era solito trascorrere (anche per motivi di salute) gran parte delle sue giornate, il suo “studio”. 

26 gennaio 2015

 

Un piccolo gruppo si ritrova nello studio del padre: missionarie e missionari, uniti come un'unica Famiglia. Padre Sebastiano inizia spiegando il motivo della Celebrazione: “Soprattutto per due motivi: per ringraziare padre Faccenda per tutto ciò che è sorto dal nostro incontro, per tutto ciò che è successo dopo, e per una grazia che ho bisogno di chiedere. E vorrei molto che ognuna di voi si ricordasse in questo momento chi è, chi è stato, chi deve essere per noi tutti. Io sono francescano, forse lo capisco un poco… Forse i suoi limiti non gli hanno permesso di fare tante cose. Lui non poteva fare molto di quello che sognava ma ha cominciato a farlo attraverso di voi”.
E un invito rivolto ai presenti: “Parlatemi di lui”

Alcuni interventi spontanei:
- Ricordo il suo amore all’Immacolata e la sua passione per le anime, l’evangelizzazione, la missionarietà, cose che ha comunicato a tanti principalmente con la sua testimonianza e con la sua azione. Diceva: “Io per la salvezza di un’anima sono disposto a morire”. Desiderava la missione proprio per andare a donare tutto, forse anche la sua vita. (Anita)

- Adolescente, incontrando il padre ho visto in lui tutta la risposta di come dovevo realizzare la mia vocazione: nella secolarità, nell’amore alla Madonna, nella missionarietà verso tutti. Per me è stato unico quell’incontro, ho capito quello che Dio mi chiedeva, si è reso possibile l’impossibile… Non finirò mai di ringraziare Dio per il dono del padre. (Loredana)

- Per me è stato un padre, carico di umanità, di spiritualità, un padre pieno di fiducia, di speranza, veramente missionario, con il cuore di profeta, molto aperto ad accogliere tutte le necessità nostre e di ogni uomo, con la novità del Vangelo, con tanta creatività. Un uomo pieno di bontà, gioia, sapeva vivere tutte le grandi preoccupazioni affidandosi alla Madonna, uomo di grande preghiera, di fede. (Ana Isabel)

- Io sono felice di aver scoperto questo carisma e di essere stata illuminata ad entrare in questa missione mariana kolbiana. Posso dire che il padre era un grande missionario, la sua passione per le anime era grande, la comunicava in tutti i momenti, veramente un grande messaggero di Maria. (Iolanda)

- Padre Faccenda per me è esempio di fedeltà. È stata una persona che ha toccato profondamente il mio cammino, la mia vocazione. Ogni volta che devo parlare del padre non trovo le parole… Vorrei vivere quello che lui ha vissuto, la sua testimonianza, essere quello che lui è stato… (Toninho)

Ringraziamo padre Sebastiano e auguriamo un sereno ritorno nella sua grande e bella missione del Brasile.