1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
Contenuto della pagina

Per dire grazie!

Il gemellaggio missionario: Altamura (Bari) - Montero (Bolivia)

"Solidarietà è farsi carico del problema dell’altro. Il mandato dell’amore va esercitato partendo non da idee o concetti ma dal genuino incontro con l’altro, dal riconoscersi giorno dopo giorno nel volto dell’altro con le sue miserie e con i suoi eroismi. Non si amano concetti o idee, ma si amano persone in carne ed ossa: uomini e donne, bambini e anziani; volti e nomi che riempiono il cuore e ci commuovono fino alle viscere (papa Francesco).

E' una bella abitudine, un appuntamento da rispettare quello della festa patronale di Sant'Anna, periferia di Altamura, nelle bellissime Murge baresi. Una presenza che ha origine "remote", risale infatti a circa 30 anni fa, da quando questa bella comunità decide di aiutare la allora nascente missione boliviana di Montero. Da quel momento il gruppo missionario parrocchiale organizza ogni anno mercatini e attività varie volte a raccogliere fondi per il Centro medico e sociale, oggi Centro di promozione integrale "Arcobaleno della felicità". 
Un gemellaggio fecondo, speciale. Lo dicono in molti, lo dice anche l'attuale parroco don Vincenzo Panaro che, una volta subentrato alla guida della parrocchia, ha sostenuto e promosso questo importante legame, contento di poter allargare i confini territoriali e pastorali,  e valorizzare il bene anche nei confronti dei fratelli più poveri e lontani. 
Allora la festa patronale non è solo l'occasione per chiedere l'intercessione di Sant'Anna per le tante necessità familiari e in particolare delle future mamme, ma anche per un gesto di solidarietà, per una preghiera universale, per ricordarci che il bene è contagioso, che c'è più felicità nel dare che nel ricevere, per mantenere saldo il ponte del gemellaggio. 
E lo sanno bene le missionarie e i nostri amici della Bolivia. Quest'anno è stata presente in tutte le Celebrazioni Eucaristiche anche Angela De Marco, direttrice responsabile proprio della comunità di Montero. Nei suoi brevi ma intensi interventi alla fine delle Messe ha ripetuto più volte la parola grazie, muchas gracias, presentando anche dei casi concreti di aiuto reso possibile dalla solidarietà di molte persone, anche di Altamura. 

Insieme si può, insieme è più bello. "Non lasciamoci rubare la speranza" in un mondo migliore. E l'ultima parola sia sempre "grazie", perché sono ancora in molti coloro che si fanno strumenti della provvidenza e dell'amore di Dio, in particolare nei confronti dei più piccoli, dei più bisognosi.
Grazie al gruppo missionario, a don Vincenzo, a tutti i benefattori, grazie Altamura!

le missionarie