1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito

Contenuto della pagina

Icone mariane

Icona Madonna del segno

Il termine icona deriva dal greco "eikon", che può essere tradotto con immagine e indica una raffigurazione sacra dipinta su tavola, prodotta nell'ambito della cultura bizantina e slava.
L'icona è l’espressione grafica del messaggio cristiano affermato nel Vangelo attraverso le parole e estrinsecato dalla teologia. Per questo motivo in tutte le lingue slave le icone non si dipingono, ma si "scrivono". Le icone perciò, non appartengono all'arte religiosa ma all'arte teologica
L’iconografia richiedeva grande preparazione tecnica e spirituale. Il pittore si preparava appositamente per creare l’opera iconografica: un atto che gli permetteva di entrare in stretto rapporto con il divino ed esigeva una profonda purificazione mentale, spirituale e fisica.
Proprio per il loro contenuto teologico le icone erano considerate opera di Dio stesso, che esprimeva la sua perfezione attraverso le mani dell’iconografo, risultava dunque inopportuno porre sull’icona il nome della persona di cui Dio “si era servito.
La comprensione delle icone può risultare difficile, specie se osservate con l'ottica della cultura occidentale europea.  .
Le icone rappresentano fedelmente ciò che troviamo scritto nelle Sacre Scritture, non sono semplici raffigurazioni, non possono essere giudicate con gli stessi caratteri di un quadro, né possono avere lo stesso ruolo di un dipinto. L’icona può essere vista come una finestra spirituale aperta a tutti coloro che sono in grado di coglierne l’essenza.

 
 
 
 
 
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
 

Menu di sezione