1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
Contenuto della pagina

CASA DI SPIRITUALITÀ SAN MASSIMILIANO KOLBE

Animazione di pellegrinaggi

Chi desidera incontrare san Massimiliano Kolbe, Giovanni Paolo II, santa Faustina Kowalska e santa Edith Stein nella terra dove hanno vissuto e dato la vita, compiendo un pellegrinaggio di uno o più giorni, può mettersi in contatto con noi. Una missionaria può accompagnare nell’esperienza il gruppo, che potrà essere ospitato presso la Casa di Spiritualità San Massimiliano Kolbe.

Mete del pellegrinaggio:

- i luoghi kolbiani, tra i quali Harmeze, dove si trova la nostra Casa di Spiritualità, la vicina Oswiecim, Niepokalanow, la Città dell’Immacolata fondata da san Massimiliano a 50 km. daVarsavia, Zdunska-Wola, sua cittànatale, Pabianice, dove èvissuta la famiglia Kolbe, e Zakopane, ai piedi dei monti Tatra;

- i due campi di concentramento, ora museo Auschwitz e Birkenau, luogo del martirio di san Massimiliano e di santa Edith Stein, situati a pochi chilometri da Harmeze;

- la città di Cracovia, dove san Massimiliano ha iniziato la sua instancabile attività apostolica, e il santuario della Divina Misericordia;

- il santuario della Madonna di Jasna Góra, a Czestochowa;

- Wadowice, città natale di Giovanni Paolo II e il santuario di Kalwaria Zebrzydowska, molto legato alla sua vita.

Può essere interessante includere la visita alle miniere di sale di Wieliczka (nei pressi di Cracovia) e a Breslavia, città natale di santa Edith Stein.

Alloggiando presso la nostra Casa, si può visitare l’adiacente chiesa parrocchiale dell’Immacolata Concezione. Sull’altare maggiore è posto il dipinto dell’Immacolata che originariamente
si trovava nel Seminario minore di Leopoli, dove il giovane Kolbe iniziòil suo cammino nella famiglia francescana; nella navata di destra trovano spazio la Cappella dedicata alla “Madonna del filo spinato” e le lapidi commemorative di sacerdoti e religiosi morti nei campi di concentramento di Auschwitz-Birkenau.

Inoltre è possibile prevedere la visita guidata alla mostra “Cliché di memoria – Labirinti” (ospitata presso il Centro San Massimiliano) di Marian Kołdziej, artista e scenografo polacco. Attraverso le sue parole-disegni, l’Autore rende testimonianza dell’esperienza vissuta come prigioniero ad Auschwitz.

 

Visita il blog 
Noi pellegrini ad Auschwitz

 

Photogallery del pellegrinaggio 2014

 

Photogallery viaggio e spiritualità 2015

 
 

Photogallery viaggio e spiritualità 2017