1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
Contenuto della pagina

Non abbiate paura

Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri

In comunione con la Chiesa universale vogliamo ricordare i nomi dei martiri del 2016, essi si uniscono alla schiera numerosa di coloro che nei secoli hanno dato la vita per il Vangelo, nella fede, nella carità, nel servizio quotidiano spesso nascosto. Chiediamo la loro preghiera e intercessione per tutti i cristiani perseguitati nel mondo e per tutti noi, per le nostre comunità ecclesiali.
 
 

Gesù Cristo è il primo Martire, “il primo che dà la vita per noi. E da questo mistero di Cristo incomincia tutta la storia del martirio cristiano, dai primi secoli fino a oggi”.      
 
Papa Francesco omelia del 14 settembre 2016 festa dell’Esaltazione della Santa Croce.


LA MAPPA DEL MARTIRIO
dall'Agenzia Fides

AMERICA
In America sono stati uccisi 12 operatori pastorali (9 sacerdoti e 3 suore): 1 sacerdote e 2 religiose negli Stati Uniti d’America; 3 sacerdoti in Brasile; 3 sacerdoti in Messico; 1 religiosa ad Haiti; 1 sacerdote in Venezuela; 1 sacerdote in Colombia.    
- Negli Stati Uniti d’America è stato ritrovato cadavere, dopo che era scomparso da alcuni giorni, padre Rene Wayne Robert; due religiose, suor Margaret Held, delle Suore della Carità di Nazareth (SCN), e suor Paula Merrill, delle Suore Scolastiche di San Francesco (SSSF), sono state uccise a coltellate nella loro abitazione.
- In Brasile sono stati uccisi fra Antonio Moser, OFM; padre Francisco Carlos Barbosa Tenorio e padre João Paulo Nolli, tutti e tre durante una rapina.
- In Messico don Alejo Nabor Jiménez Juárez, don José Alfredo Suárez de la Cruz e don José Alfredo Lopez Guillen sono stati rapiti e ritrovato cadavere.
- Ad Haiti è stata uccisa durante una rapina suor Isa Solá Matas.
- In Venezuela è stato ucciso durante la notte don Darwin Antonio Zambrano Gamez.
- In Colombia don José Fortunato Bedoya Franco è morto in seguito ad una aggressione in strada.    

AFRICA
In Africa sono stati uccisi 8 operatori pastorali (3 sacerdoti, 2 suore, 1 seminarista, 2 laici): 2 sacerdoti, 1 religiosa e 2 laici nella Repubblica democratica del Congo; 1 religiosa in Sud Sudan; 1 sacerdote e 1 seminarista in Nigeria.  
- Nella Repubblica democratica del Congo sono stati uccisi in un agguato p. Vincent Machozi, sacerdote assunzionista, e don Joseph Mulimbi Nguli; suor Clara Agano Kahambu, delle Suore Francescane Scolastiche di Cristo Re, è stata uccisa mentre era al suo posto di lavoro. Due operatori della Caritas sono stati uccisi durante una rapina stradale.
- In Sud Sudan è morta in seguito alle conseguenze di un agguato stradale suor Veronica Rackova, delle Suore Missionarie dello Spirito Santo.
- In Nigeria il corpo di p. John Adeyi, Vicario generale della diocesi di Otukpo, è stato ritrovato due mesi dopo il suo rapimento. Il seminarista Lazarus Nwafor è stato ucciso durante un assalto di un gruppo di nomadi Fulani.    

ASIA
In Asia sono stati uccisi 7 operatori pastorali (1 sacerdote, 4 suore, 2 laici): 4 suore nello Yemen, 1 volontario laico in Siria, 1 sacerdote nelle Filippine, 1 catechista in Indonesia.    
- Nello Yemen sono state aggredite e uccise quattro Suore Missionarie della Carità: suor Marguerite, suor Reginette, suor Anselm e suor Judith.
- In Siria è rimasto ucciso durante i bombardamenti su Aleppo Elias Abiad, volontario di Caritas Syria.
- Nelle Filippine è stato trovato morto nella sua abitazione padre Marcelino Biliran.
- In Indonesia il catechista Esra Patatang è stato ucciso in strada con un proiettile alla tempia.    

EUROPA
In Europa è stato ucciso 1 sacerdote. 
- In Francia d. Jacques Hamel è stato ucciso mentre stava celebrando la Messa.

 
 
 
Materiale per l'animazione della giornata sul sito di Missio Italia
.