1. Inizio pagina
  2. Contenuto della pagina
  3. Menu principale
  4. Menu di Sezione
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
Contenuto della pagina

BIOGRAFIE


Ladislao Kluz

KOLBE E IL COMANDANTE
Due uomini, due mondi

Genere: Biografia, San Massimiliano Kolbe
ISBN: 88-86369-52-2
Anno: 2010 (4ª edizione)
Pagine: 366
Prezzo: € 15,00
Destinatari: tutti

 
.

L’acquisto on line verrà gestito tramite il sito LibreriadelSanto.it

Il libro può essere anche acquistato in tutte le librerie cattoliche, oppure richiedendolo direttamente alla Casa Editrice tramite l’e-mail info@kolbemission.org oppure il numero telefonico 051.845002


 

Libro

Più di settant'anni sono trascorsi dalla morte di Massimiliano Kolbe, seguace di san Francesco e martire della carità nel campo di concentramento di Auschwitz.

In questo relativamente breve periodo di tempo, molto è stato scritto su di lui, in varie lingue, da autori più o meno noti, che hanno cercato di presentarne la vita e approfondirne la spiritualità mariana e missionaria, di rievocare l'eroismo dell'atto culminante della sua esistenza terrena e soprattutto di illustrare l'attualità e l'universalità della sua testimonianza di amore «fino alle estreme conseguenze».

Questa poliedrica figura di uomo, di religioso, di sacerdote, di missionario, di giornalista e, infine, di prigioniero e martire, continua non solo a suscitare consenso e ammirazione, ma anche ad essere un'affascinante provocazione, e non solo in ambito cattolico. Provocazione a riflettere sull'autentica grandezza di cui può essere capace un uomo, quando abbraccia senza riserve e senza mezzi termini la logica del Vangelo. Provocazione a lasciarsi interpellare dalla verità su Dio e sull'uomo. Provocazione a credere nella sacralità e dignità della vita di ogni persona, creata a immagine e somiglianza di Dio, per un destino eterno.

Questa biografia parallela di Massimiliano Kolbe e di Rudolf Höss, originale nella sua struttura oltre che accuratamente documentata nel suo contenuto, insieme ad un'avvincente lettura, offre l'occasione di mettersi a confronto con il «mondo» che ciascuno di loro ha abbracciato e incarnato, ma soprattutto di lasciarsi raggiungere dalla provocazione a scegliere con determinazione il «mondo» al quale appartenere e gli ideali sui quali costruire la propria esistenza terrena e il proprio futuro eterno.

 


 
 
 
 


.
 


.