1. Contenuto della pagina
  2. Menu principale di navigazione
  3. Menu di sezione
 
 
  1. Vai alla versione stampabile della pagina
  2. Vai alla mappa del sito

Contenuto della pagina

 

Immacolata Concezione

 

CONTENUTO DOTTRINALE DEL DOGMA

 
Immacolata

   Spesso parlando dell'Immacolata Concezione ci si ferma a sottolineare un solo aspetto, l'assenza del peccato originale. Mentre è ugualmente importante e significativo l'altro aspetto, la pienezza di grazia che esso comporta.
   In virtù dell'immacolato concepimento di Maria, è l'unica creatura che ha vissuto in pienezza propria esistenza secondo il piano di Dio, l'unica che ha sempre amato Dio sopra ogni cosa; in Lei nulla ha mai ostacolato il dialogo di grazia con il Padre.
   In questa luce risulta più chiaro quanto afferma S. De Fiorese quando presenta l'Immacolata Concezione come
     - testimonianza e segno dell'amore del Padre
     - espressione perfetta della redenzione operata da Cristo,
     - creatura mirabile della grazia dello Spirito Santo.

 

TESTIMONIANZA e SEGNO dell'AMORE GRATUITO del PADRE

 

   L'Immacolata Concezione di Maria non è un fatto a sé stante, isolato dal piano divino della salvezza, ma al contrario rientra nel disegno salvifico di Dio, che prevede innanzitutto l'incarnazione redentrice di Cristo, grazie alla quale tutti sono gratuitamente salvati dall'amore di Dio, secondo quanto afferma S. Paolo: "Tutti... sono giustificati gratuitamente per la sua grazia, in virtù della redenzione realizzata da Cristo Gesù".
   La liberazione dal peccato originale e la pienezza di grazia di cui è rivestita Maria, sin dal primo istante di vita, non sono frutto della sua fede o di qualche altro suo merito, ma solo dono gratuito di Dio.

 
 
 

ESPRESSIONE PERFETTA della REDENZIONE OPERATA DA GESÙ

 

   Come abbiamo precedentemente detto, l'Immacolata Concezione non rappresenta una eccezione all'universale redenzione di Cristo, ma al contrario "congiunta nella stirpe di Adamo a tutti gli uomini bisognosi di redenzione" è la prima dei redenti. Fu preservata dal peccato originale e arricchita di una straordinaria pienezza di grazia in previsione dei meriti di Cristo. Maria Immacolata è il frutto più bello e più perfetto della redenzione di Gesù.

 
 
 

CREAZIONE NELLA GRAZIA DELLO SPIRITO SANTO

 

   Proprio perché la prima e la più perfetta dei redenti Maria è la creatura nuova, opera del Padre in Cristo e nello Spirito Santo.
   Nel Nuovo Testamento, lo Spirito Santo è la somma di tutti gli effetti positivi della redenzione, perché è in Lui che noi realizziamo la comunione con il Padre e la nuova vita in Cristo.
   San Massimiliano Kolbe approfondirà questo aspetto affermando che "lo Spirito Santo dimora in Lei, vive in Lei e ciò fin dal primo istante della sua esistenza, sempre e per l'eternità".
   La ragione teologica che invariabilmente spinge ad affermare l'Immacolata Concezione di Maria è soprattutto la sua maternità divina. Era sommamente conveniente che la donna eletta fin dall'eternità a divenire la madre del Figlio di Dio, socia di Lui nell'opera di vittoria contro il peccato non venisse mai ad essere schiava del peccato, neppure per un istante.
   San Massimiliano Kolbe nella sua riflessione sul mistero dell'Immacolata Concezione presuppone questa dottrina comune nella Chiesa e, guidato da un particolare amore, s'impegna in un personale approfondimento, ove converge teologia, mistica e pastorale.

 
  1. IT
  2. EN
  3. ES
  4. FR
  5. PT
  6. PL
 

Menu di sezione